COS’E’ LA BLEFAROPLASTICA

La blefaroplastica è un intervento chirurgico che consente la correzione estetica di difetti, di natura congenita o dovuti all’avanzare dell’età, come borse sotto gli occhi, palpebra cadente o palpebra orientale.
L’intervento di blefaroplastica è una valida soluzione, non soltanto da un punto di vista estetico, ma anche funzionale: l’intervento di blefaroplastica è consigliato anche per risolvere impedimenti nel campo visivo dovuti al cedimento dei tessuti e/o dei muscoli della zona orbitale.
L’intervento di blefaroplastica prevede la rimozione dell’eccesso cutaneo e/o adiposo dalla palpebra superiore e/o inferiore, nel rispetto del naturale aspetto morfologico del paziente. La blefaroplastica è una pratica chirurgica molto richiesta, sia dalle donne che dagli uomini, a partire dai trentacinque anni d’età.
Il risultato dell’intervento di blefaroplastica consente un ringiovanimento generale dell’aspetto del viso e un miglioramento della qualità della vista.


PRENOTA UNA VISITA

acconsento al trattamento dei dati personali
leggi l'informativa

Quando è necessario ricorrere all'intervento intervento di Blefaroplastica?

L’esigenza di rivolgersi al chirurgo per sottoporsi ad un intervento di blefaroplastica può essere legata a diversi fattori: dal fastidio estetico a quello funzionale.
Non si può stabilire a priori quale sia il momento giusto per ricorrere alla blefaroplastica, anche se, in genere, l’invecchiamento della pelle attorno agli occhi, e le implicazioni che ne conseguono, inizia ad essere evidente e poco tollerato a partire dai 35 anni d’età:
compito del chirurgo è stabilire se si tratta di una soluzione valida per il paziente che ha di fronte.

Sono parecchi i pazienti che scelgono la blefaroplastica per il ringiovanimento dell’aspetto del proprio viso: si tratta di una richiesta che coinvolge sia le donne che gli uomini, in percentuale piuttosto omogenea.
Palpebre cadenti e borse sotto gli occhi, non sono solo fenomeni tipici della naturale manifestazione dell’invecchiamento, ma possono essere legati allo stile di vita, ad un fattore ereditario o di tipo genetico: un fastidioso inestetismo che alla lunga, se non corretto chirurgicamente, oltre a conferire un aspetto stanco e trascurato, determina pesantezza e stanchezza della vista. La blefaroplastica rappresenta un rimedio valido e duraturo preferibile ad alternative non chirurgiche che possono rivelarsi inutili e, in alcuni casi, addirittura dannose.
Nonostante le premesse, esistono moltissimi soggetti che non tengono in considerazione l’intervento di blefaroplastica per correggere i difetti legatti alla cute attorno agli occhi, poichè timorosi di un cambiamento estetico troppo drastico.

In questo caso, la scelta del chirurgo rappresenta un fattore determinante per valutare il da farsi: il paziente deve essere informato, sulla base della situazione di partenza, circa il possible risultato ottenibile con la blefaroplastica, escludendo false aspettative.

 

whtasapp
whtasapp
email